PER CHI…

♡ È capace di guardare “oltre” e in profondità.
♡ Vuole emozionarsi e ritrovarsi leggendo versi brevi ma intensi.
♡ È curioso di scoprire quanto sia talentuosa la penna di un ragazzo calabrese, anagraficamente giovane ma dalla mente incredibilmente matura.

L’AUTORE

Giovanni Mazzei è l’autore di Adolescenza senile, mio coetaneo, nato a Lamezia Terme, laureato in Lettere e Beni Culturali e talmente innamorato di poesie e cultura da rigettare queste passioni sulla carta e sul territorio.

 

È con la rassegna di eventi “Dicerie poetiche” che porta i versi tra la gente facendoli uscire dalle aule di scuole e università. Col movimento culturale “Dorian, la cultura rende giovani” (nome ispirato al romanzo di Oscar Wilde “Il ritratto di Dorian Gray”) svecchia i luoghi a suon di cultura, fattore capace di rendere giovani indipendentemente dall’età anagrafica.

IL LIBRO

Adolescenza senile è il primo libro di Giovanni, in cui sono raccolte alcune poesie che ha composto durante la sua adolescenza, tra i 14 e i 17 anni.

 

Il titolo stesso ne racchiude il filo conduttore: un talento innato, che gli dona un animo tanto sensibile da scandagliare ogni singolo frammento di vita legandolo a un’emozione. Arma a doppio taglio, questa, che da un lato gli permette di elaborare pensieri e scrivere versi impossibili ai suoi coetanei (e non solo), dall’altro lato lo confina in un angolo, perché il suo rifugio poetico è vissuto come causa stessa di vergogna, manifestazione dell’essere diverso e perfino noioso rispetto “agli altri”.

 

Come può, d’altronde, un fanciullo che dovrebbe solo divertirsi con i compagni di scuola, iniziare senza permesso a fare tardi alla sera o vedersi spuntare la prima barba sentendosi l’uomo che ancora non è, scrivere: “Sei il mio sollievo dopo le scarpe strette, il mio cappotto nel rantolo del vento, il mio sogno nella solitudine estiva”? Pazzesco, vero?

LE MIE POESIE PREFERITE

Senza togliervi il gusto della scoperta, ecco le mie poesie preferite che ho scelto tra le tante: lasciatevi incuriosire da questi versi, scritti da una mano neanche diciottenne capace di unire la realtà all’immaginazione, i frutti e gli elementi della natura alle persone, la denuncia sociale al canto d’amore, alcuni segni distintivi della Calabria a personaggi altrettanto caratteristici, tenendo tutto assieme col filo della malinconica tristezza.

PERCHÉ LEGGERLO

Pagine, queste, che sono sicura vi lasceranno stupefatti come hanno fatto con me, grazie all’incredibile capacità dell’autore di sentire e descrivere emozioni difficilmente traducibili in parole, oltre che di disegnare con versi realtà e scene di vita che, leggendo, sembra di vedere davanti agli occhi.

 

E mentre io e molti di voi alle medie riuscivamo a malapena a imparare qualche poesia a memoria e per imposizione, a Lamezia Terme c’era un ragazzo che nella sua cameretta creava emozioni su carta, stringendo forte a sé quella penna, migliore amica bellissima, ma spesso sanguinante.

 

Potete acquistare il libro nelle edicole di Lamezia Terme, su Amazon e Mondadori Store, Youcanprint.


Adolescenza Senile, di Giovanni Mazzei
Genere: poesia
Pagine: 120
Anno di pubblicazione: 2020
Casa Editrice: youcanprint

scritto da

LAURA
Founder

Nata e cresciuta a Cetraro (Calabria), vivo a Milano con il cuore verso sud. Qui racconto la mia terra tra luoghi, sapori e tradizioni. Per sapere di più su di me

 

4 Commenti
  • Francesco

    Laura il tuo blog mi lascia sempre qualcosa di unico e di nuovo. Non sono un lettore ma la curiosità mi spinge sempre ad andare oltre i miei orizzonti. Complimenti all’autore, il segno che le nuove generazioni non sono affatto sprovvedute come vogliono far credere e anzi sono diamanti grezzi che diventeranno tesoro per la nostra terra. Acquisterò il libro e da ciò che ho visto qui sul tuo blog mi ha colpito ‘Stanzetta mia’. Grazie per la segnalazione, come sempre la tua Calabria riesci a promuoverla in ogni contesto e trovi sempre le parole giuste per farmi immedesimare nei tuoi racconti. Con affetto e gratitudine

    Ottobre 13, 2020
  • Luigi

    Ho letto la recensione che hai fatto al libro Laura… Sei riuscita con la tua recensione a dare quel tocco di grazia di una ballerina di flamenco misto all’ intensità di un battito.. riesci a convogliare con quelle poche parole l’attenzione soprattutto sulla figura di questo autore. Per quanto riguarda il libro riesci con questa melodia dolce, profonda e sentita( come se fossi tu l’ autore del libro) a destare la curiosità di leggere queste poesie.. mi piace molto quello che hai scritto, non è da tutti fare recensioni molto belle e curiose.

    Ottobre 14, 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato