Il mio paese natio, il posto in cui sono cresciuta, il suolo dove le mie radici sono fortemente ancorate: Cetraro, sulla costa tirrenica in provincia di Cosenza in mezzo alla Riviera dei Cedri della Calabria.

 

C’è un centro storico medioevale arroccato a circa 120 metri sul livello del mare, c’è la Marina con un bellissimo lungomare puntellato di palme e un porto che ha fatto la storia dei pescatori cetraresi; tutto questo stretto in un forte abbraccio dalla campagna dove ogni zona racconta usanze e vecchie tradizioni.

 

Cetraro è l’anima del mio blog, è il luogo che ne ha ispirato la nascita, lì dove tutto inizia e parte per poi protrarsi in un racconto che attraversa tutta la Calabria.

 

Cetraro per me è il suono delle campane della chiesa principale di Cetraro (quella di San Benedetto) che si sente da casa di Nonna Annina nel cuore del Centro Storico, è zia Silvana che mi frigge crispelle o pitticelli ‘i milangiani, è papà che in campagna mi dona cibi autentici e genuini con la sua arte contadina, è la finestra di casa di zio Ermanno da cui mi affaccio sul mare di Lampetia (la località balneare più conosciuta), è le mani dei marinai che cuciono le reti da pesca davanti i loro pescherecci.

DOVE SI TROVA SAN CETRARO (CS): LA MAPPA

Salva

Cosa fare e vedere a Cetraro (CS)

Cosa fare a Cetraro durante una vacanza? Se state pensando a Cetraro come una di quelle località turistiche della Calabria affollate di gente e attività per i turisti, vi dico che Cetraro non è questo. E la sua stessa forza è proprio il suo essere un luogo ancora a tratti selvaggio, tranquillo, naturale, fuori dai meccanismi turistici.

 

Vacanza a Cetraro significa una passeggiata sul porto tra il rumore delle barche attraccate ai pontili, un panino in montagna o i piedi sulla sabbia, un tuffo nel mare cristallino circondati dai cetraresi di ritorno come me che giocano a carte con gli amici di sempre, un giro in barca per ammirare la costa e le sue grotte, una silenziosa camminata tra i vicoli del centro storico medioevale, una tranquilla visita al museo alla scoperta della nostra storia, l’odore dei camini accesi d’inverno e il profumo di qualche golosità calabrese che scappa dalle finestre aperte di mamme, nonne e zie.

 

E qui sul mio blog provo a raccontarvi proprio la sua parte più autentica.

Dato che per completare tutto mi ci vorrà un po’ di tempo, se avete bisogno di informazioni o aiuto scrivetemi pure.


Vi lascio con altri 3 articoli che spero possano essere utili:

LAURA

 

Nata e cresciuta a Cetraro (Calabria), vivo a Milano con il cuore verso sud. Qui racconto la mia terra tra luoghi, sapori e tradizioni. Per sapere di più su di me

 

14 Commenti
  • Elisabeth Gramigna

    Strepitoso!!!! Leggendo, ti innamori di Cetraro, guardando le foto, avverti una dolce nostalgia che ti accompagna con la mente verso i ricordi legati al nostro bellissimo territorio, alla nostra cultura e alle nostre tradizioni. Semplicemente…BRAVA!!!

    Novembre 20, 2016
  • Cupolillo frank

    ……ottima la tua presentazione.!! un brivido,……..anche se non nostalgico.!!!! grazie.

    Novembre 21, 2016
  • Spaccarotella dino

    Senza parole….essendo nato a cetraro e andato via nel lontano 1979 porto questo stupendo paese sempre nel mio cuore……anche se puntualmente ogni anno in estate so sempre la….bravi tutti quelli che realizzano queste stupende immaggini….

    Novembre 21, 2016
  • AMO CETRARO!!!!!

    Novembre 22, 2016
  • Angelo

    Dal Lario un complimento per questa presentazione. l paesaggio è sempre bello.
    Angelo

    Novembre 24, 2016
  • Ma è meraviglioso!
    Appena ho visto la foto su Twitter ho dovuto assolutamente leggere il post, perché quei colori e quel paesaggio mi stavano chiamando…
    Giuro che sembra di sentire i profumi uscire dalle tue parole, si sente il calore della terra lo stupore dato dai paesaggi!
    I miei più vivi complementi 🙂
    Claudia B.

    Dicembre 10, 2016
  • Non conoscevo Cetraro. Un luogo meraviglioso 😊 vivi in un posto da favola!

    Dicembre 14, 2016

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

error: Il contenuto è protetto 😉